#domenicalmuseo gratis per ammirare i Bronzi di Riace insieme agli altri capolavori dell'esposizione museale

In viaggio 'Le bellezze' di Reggio Calabria per 'sedurre' Vicenza

Condividi su WhatsApp

Particolare Bronzo di Riace Ingresso gratuito al Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, domani, domenica 4 febbraio, nell’ambito della campagna #DomenicalMuseo promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

Si potranno ammirare i Bronzi di Riace, i “nostri” capolavori dell’arte greca invidiati nel mondo, insieme ad altri reperti della splendida collezione museale, che rappresentano una ricchezza unica nel patrimonio culturale nazionale.

Sarà l’ultimo giorno utile per visitare la mostra “A nuova vita. Restauri al Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria”, nello spazio di piazza Paolo Orsi. Dall’8 febbraio, un nuovo allestimento accoglierà il pubblico: “Abemus in cena”: un affascinante “invito a tavola” con gli antichi romani. Il titolo dell’esposizione è tratto da una epigrafe del I secolo d. C., che prevedeva anche il menu: pollo, pesce, pernice e pavone. Si tratta del primo degli eventi con i quali il MArRC celebrerà il 2018 Anno del cibo italiano, voluto dal ministro del MiBACT, Dario Franceschini.

A grande richiesta, viene prorogata fino al 4 marzo la mostra “Zankle e Rhegion. Due città a controllo dello Stretto”, organizzata in collaborazione con la Soprintendenza di Messina. Non perdete l’occasione per visitare anche la straordinaria mostra “Dioniso. L’ebbrezza di essere un dio”.

Sono in viaggio “le bellezze” del MarRC che saranno ospiti a Vicenza, alle Gallerie d’Italia, per la mostra “La seduzione. Mito e arte nell’antica Grecia”, a partire dal 14 febbraio, nell’ambito di un progetto di valorizzazione della raccolta di ceramiche attiche e magnogreche della fondazione Intesa Sanpaolo, a cura di Federica Giacobello. Portaprofumi in terracotta e anfore per unguenti provenienti dal Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria saranno tra le più “seducenti” attrazioni dell’esposizione veneta. Si intensifica così, sotto la direzione del MarRC di Carmelo Malacrino, il proficuo rapporto di collaborazione tra le istituzioni museali per la promozione del patrimonio culturale nazionale.

Articoli correlati

+Commenti+

Ancora nessuno ha commentato questo articolo. Sii tu il primo.

lascia un commento