Partiti i lavori per il completamento del Teatro di Gallico

Il 2 febbraio la consegna del cantiere

Condividi su WhatsApp

REGGIO CALABRIA - Attesa finita per lo storico teatro ex Cral Enel di Gallico. Venerdì 2 febbraio alla presenza del Sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà, degli Assessori dell’esecutivo comunale e del Dirigente e dei tecnici del Settore Lavori Pubblici, consegnato ufficialmente il cantiere all’impresa, un raggruppamento temporaneo costituito da As Costruzioni Srl e AZP Srl, per un importo complessivo di oltre un milione e 700 mila euro.

Concluse le procedure per l’assegnazione dell’appalto e completato l’iter per l’affidamento dei lavori, parte ufficialmente l’intervento di completamento della storica struttura, avviata nel 2001 a seguito di un finanziamento deliberato il 14 ottobre del 1998 dall’allora Giunta Comunale guidata dal sindaco Italo Falcomatà.


«Con la consegna del cantiere del Teatro di Gallico avviamo il completamento di un’altra importante opera pubblica che si inserisce nel tessuto infrastrutturale cittadino, a servizio del comparto della cultura che, in questo splendido spazio ubicato nella zona nord della città, vedrà un ulteriore importante impulso positivo» ha commentato il sindaco Giuseppe Falcomatà.

«Si tratta di una struttura molto attesa dalla popolazione residente – ha aggiunto il sindaco - che affonda le radici in una tradizione più che centenaria. Risale infatti al 1910, subito dopo il terremoto, la fondazione del primo storico “Circolo di Cultura”, costituito da alcuni volenterosi giovani intellettuali di Gallico, a quel tempo Comune autonomo separato da Reggio Calabria. Quasi vent’anni dopo l'avvio dell'opera, finanziata nel 1998 dalla Giunta guidata da Italo Falcomatà, che prevedeva la ricostruzione del teatro andato distrutto in un incendio nel 1967, finalmente chiudiamo il cerchio, riavviando il cantiere per il completamento dell’opera» .

L’intervento di completamento del Teatro prevede la verifica delle condizioni statiche della struttura esistente, il recupero ed il completamento delle strutture perimetrali, il recupero delle parti ammalorate, la realizzazione di una copertura in travi tralicciate, dei vani di servizio e degli impianti, oltre agli arredi e alle rifiniture interne ed esterne.

Articoli correlati

+Commenti+

Ancora nessuno ha commentato questo articolo. Sii tu il primo.

lascia un commento