La prima è di Dovizioso. Marquez è secondo e Vale terzo

La prima gara del MotoGp 2018 è in Qatar

Condividi su WhatsApp

La prima gara del campionato del Mondo MotoGP 2018 è in Qatar e non delude le aspettative, almeno per gli italiani.

Il primo posto è di Andrea Dovizioso (Ducati Team) che lascia alle sue spalle, a soli 0,027 secondi, Marc Marquez (Repsol Honda). Si riparte, dunque, con il duello dello scorso anno.

Subito dopo arriva Valentino Rossi (Movistar Yamaha MotoGP) che conquista un importantissimo terzo posto.

Condizioni della pista ideali, la giornata è iniziata all'insegna di Johann Zarco (Monster Yamaha MotoGP), autore della pole che ha battuto il record della pista. Il francese si gioca al meglio la sua posizione sulla griglia di partenza e rimane al comando per molti giri: Alla fine della gara sarà ottavo.

Dovizioso che all'inizio è in difficoltà trova pian piano il ritmo giusto: sorpasso e difesa da un contro-sorpasso nell’ultima curva e conquista così i 25 punti.

Valentino Rossi parte, invece, molto bene ma non tiene il ritmo dei primi due. Alla fine è terzo.


Danilo Petrucci (Alma Pramac Racing Ducati), con il terzo tempo in prova, alla fine è quinto.

Andrea Iannone (Team Suzuki Ecstar) è nono.

Prossimo appuntamento l'8 aprile in Argentina.


Ordine di arrivo

Pos. Punti Num. Pilota Nazione Team Moto Km/h Data e ora/Distanza

1 25 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 166.7 42'34.654

2 20 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 166.7 +0.027

3 16 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 166.7 +0.797

4 13 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda CASTROL Honda 166.6 +2.881

5 11 9 Danilo PETRUCCI ITA Alma Pramac Racing Ducati 166.5 +3.821

6 10 25 Maverick VIÑALES SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 166.5 +3.888

7 9 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 166.4 +4.621

8 8 5 Johann ZARCO FRA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 166.3 +7.112

9 7 29 Andrea IANNONE ITA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 165.9 +12.957

10 6 43 Jack MILLER AUS Alma Pramac Racing Ducati 165.8 +14.594

Articoli correlati

+Commenti+

Ancora nessuno ha commentato questo articolo. Sii tu il primo.

lascia un commento