I vincitori del premio fotografico dedicato a Mario Carbone

Gli organizzatori già al lavoro per la prossima edizione di un concorso che è un progetto alla riscoperta dell'arte del Maestro e per conoscere, insieme ai suoi lavori, la storia d'Italia

Condividi su WhatsApp

Si è concluso, con la cerimonia di premiazione, il 4° Premio MARIO CARBONE, promosso e organizzato dal Comune di San Sosti in partenariato con l’Associazione Movendo LUX.«Questo premio – affermano gli organizzatori – è per noi un vero e proprio progetto, un percorso alla riscoperta dell’arte del Maestro Carbone e la possibilità per tutti di camminare per un po’ insieme a lui, ascoltare i suoi racconti, le esperienze e farne tesoro, professionalmente e umanamente.»

Questa edizione del Premio ha avuto 45 partecipanti da tutta Italia per un totale di 128 foto in concorso, tra queste 3 fotografie vincitrici e 7 menzioni speciali.

Vince il Premio 2018 la foto “La strada quotidiana… appunti di una vita”, di Rosina Buontempo con la seguente motivazione: lo scatto si presenta con un forte impatto compositivo, l’immobilità del mare sullo sfondo e degli alberi fanno da cornice naturale alle due figure umane che avanzano lentamente. Il pacato sincronismo dei due uomini si inserisce perfettamente nella composizione fotografica che si presenta equilibrata e bene gestita. L’autrice è riuscita a realizzare, così, uno scatto di grande impatto umano ma anche di facile lettura.

Il secondo e terzo posto vanno rispettivamente a: Vincenzo Adduci con la foto “Donne in processione” che ricorda sotto alcuni aspetti la documentazione artistica del Maestro Mario Carbone, e Maria Grazia Grispino con la foto “Tra mente e cuore” la cui realizzazione denota secondo la giuria una buona conoscenza tecnica dei parametri fotografici.

Sei le menzioni speciali della giuria: a Vito Di Napoli, Pasquale Tarantino, Giovanni Infusino, Fabrizio Gaeta, Marco Marcone e al dodicenne Antonio Buontempo, per la dinamicità dello scatto e per la capacità con cui è riuscito a riprendere i soggetti rendendo l’immagine gradevole e vivace.

Una menzione speciale è stata conferita a Gilberto Ardito con la foto “Inconsapevole gioia” dagli ospiti della Residenza Assistenziale “San Giuseppe” che oltre ad aver ospitato la cerimonia di premiazione di ieri, ha consentito ai volontari del Premio di svolgere un laboratorio insieme agli ospiti della clinica nel quale questi ultimi hanno valutato le foto in concorso scegliendo la loro preferita ed hanno allestito la mostra collettiva che ha fatto da cornice all’evento.

Oltre alla premiazione dei vincitori l’evento di ieri ha visto susseguirsi momenti di grande impatto culturale, alla presenza delle istituzioni che supportano e promuovono il premio: il Comune di San Sosti con il Sindaco Vincenzo De Marco e l’Assessore alla Cultura Francesco Boncompagni; Carmelo Pizzuti funzionario dell’Ente Parco Nazionale del Pollino.

L’autore Nicola Coccia nel presentare il suo libro “L’arse argille consolerai”, ha incantato la ricca platea con il racconto dell’incontro tra Carlo Levi e Mario Carbone, anticipato dalla proiezione del trailer del documentario “Mario Carbone, in viaggio con Carlo Levi” a firma di Giuseppe D’Addino.

A seguire i fotografi professionisti Lucia Perri, anche direttrice artistica dell’associazione Movendo Lux, e Nicola Caracciolo hanno dialogato su come l’avvento delle nuove tecnologie abbia modificato la fotografia di reportage e lo stato dell’arte della fotografia professionale.

Infine il critico d’arte Gianfranco Labrosciano ha commentato alcune delle opere ammesse al concorso relativamente al tema che le accomunava “La rappresentazione umana della fotografia di strada”.

Per la realizzazione del Premio MARIO CARBONE il Comune di San Sosti e l’Associazione Movendo Lux ringraziano gli sponsor: la “Residenza Assistenziale San Giuseppe” di San Sosti e “Le Arti Orafe - Jewellery School” di Firenze; un ringraziamento speciale va anche a tutti i volontari che mettono a disposizione il loro tempo e le loro capacità, ed al Maestro Mario Carbone che anno dopo anno continua a regalarci la sua arte, la sua passione e tutta la sua umanità.

Ad evento finito gli organizzatori sono già a lavoro per la prossima edizione.

Ph Premio Mario Carbone

Articoli correlati

+Commenti+

Ancora nessuno ha commentato questo articolo. Sii tu il primo.

lascia un commento