'I Bronzi di Riace cinque anni fa finalmente tornarono nella loro casa', il Museo archeologico di Reggio Calabria

Il ricordo dell'ex Ministro Massimo Bray

Condividi su WhatsApp

Massimo Bray durante le operazioni di rientro dei Bronzi di Riace nella loro casa

"Sono passati 5 anni dal momento in cui i Bronzi di Riace finalmente tornarono nella loro casa, regalando a me, ai professionisti impegnati nel loro restauro, trasporto e allestimento e a tutti i cittadini che avevano trascorso la notte di quel 20 dicembre 2013 col fiato sospeso, uno dei risvegli più belli di sempre".



Con queste parole l'ex Ministro per i beni culturali Massimo Bray vuole ricordare questo felice anniversario. "Quello che mi colpì di più del giorno dell’inaugurazione del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria - continua Bray - è stata la gioia condivisa di una promessa mantenuta: studenti, famiglie, i cittadini di Reggio, tutti volevano ammirare i Bronzi. «Ministro, non li allontani più da qui. Questa è la loro casa», non posso dimenticare le parole che mi regalò Giuseppe, un bambino di otto anni".




Massimo Bray, oggi direttore generale dell'Istituto Treccani ha voluto condividere tre immagine di quel giorno, in cui ha avuto prova, una volta ancora, di "quanto questo Paese meraviglioso possa stupirci, emozionarci, farci soffrire e gioire. È questo il Paese che possiamo rimettere in piedi. Ma, per farlo, si deve lavorare senza pausa, tutti insieme, con passione, memoria e coraggio. Solo così, e non mi stancherò mai di scriverlo e di dirlo, tornerà ad essere il Paese più bello del mondo".



"Trascrivo - ha concluso l'ex ministro - una delle frasi più belle che ci ha lasciato Peppino Impastato: «Se si insegnasse la bellezza alla gente, la si fornirebbe di un’arma contro la rassegnazione, la paura e l’omertà».
Con essa, vorrei farvi, fin da ora, i miei auguri per un nuovo anno meraviglioso e per un Paese ancora migliore".

 

Articoli correlati

+Commenti+

Ancora nessuno ha commentato questo articolo. Sii tu il primo.

lascia un commento