Una lezione di storia nel Comune di Condofuri dove il Sindaco aveva esposto su una parete un quadro riproducente 'giuramento SS'

Anpi Reggio Calabria e Consiglieri comunali Condofuri, con il Sindaco di Sant’Anna di Stazzema, racconteranno la storia della strage ad opera delle 'Waffen SS'

Condividi su WhatsApp

L’ANPI di Reggio Calabria, in sinergia con i Consiglieri Comunali della lista “Insieme si può - per Condofuri”, racconterà in un pubblico incontro, programmato per le ore 10.00 di mercoledì 3 aprile 2019, la strage di Sant’Anna di Stazzema, avvenuta il 12 agosto 1944, una delle più efferate e feroci stragi nazi-fasciste compiute dalle SS, all’interno delle quali operavano le milizie fasciste delle “Waffen-SS”, contro inermi popolazioni civili (400 circa le vittime).

La storia della strage (che già l’ANPI aveva raccontato a numerosi studenti reggini il 6 aprile 2017) sarà al centro dell’iniziativa pubblica di Condofuri, proprio nel Comune del quale è Sindaco Tommaso Iaria, "protagonista dell’incredibile ed intollerabile vicenda del “quadro”, esposto su una parete della delegazione Municipale di Condofuri Marina, riproducente il testo famigerato e farneticante del giuramento delle “Waffen SS” dal titolo “Scelgo”. Lo comunica L'Anpi con una nota con cui si sottolinea la presenza del "Sindaco di Sant’Anna di Stazzema, Maurizio Verona, che, subito dopo la notizia dell’incredibile vicenda (segnalata a tutte le istituzioni ed alla stampa), aveva indirizzato una lettera al Sindaco di Condofuri ed a tutti i Consiglieri Comunali".

L’iniziativa pubblica sarà così articolata:

ore 9.00: deposizione corona ai caduti in Piazza Stazione, Condofuri Marina

ore 10.00: incontro pubblico presso la sala del Centro Giovanile “Padre Valerio Rempicci”, Condofuri Marina

ore 12.30: deposizione corona ai caduti in Piazza del Popolo, Condofuri Centro.

Interverranno, insieme al Sindaco di Stazzema, Domenico Paino, Capogruppo della minoranza al Consiglio Comunale di Condofuri, e Sandro Vitale, Presidente dell’ANPI di Reggio Calabria.

Articoli correlati

+Commenti+

Ancora nessuno ha commentato questo articolo. Sii tu il primo.

lascia un commento