L'angiologo calabrese Elia Diaco eletto nel direttivo nazionale della Società Italiana di Diagnostica Vascolare

Il responsabile dell'ambulatorio del Sant'Anna Hospital di Catanzaro ricorda l’importanza della prevenzione: 'In questo mese visite gratuite con i medici Sidv con la campagna 'Ama le tue gambe'

Condividi su WhatsApp

Elia Diaco Il dottor Elia Diaco, responsabile dell’ambulatorio di Angiologia e Medicina Vascolare del Sant’Anna Hospital di Catanzaro è stato eletto componente del direttivo nazionale della SIDV - Società Italiana di Diagnostica Vascolare, per il triennio 2020/2022.

L’elezione dei componenti dell’organismo che dirige e amministra la società medica è avvenuta nell’ambito del congresso nazionale, che si è svolto a Roma dal 3 al 5 maggio scorsi.
L’incarico a cui Diaco è stato chiamato si aggiunge a quello di responsabile regionale SIDV, che l’angiologo attualmente ricopre in Calabria.


"Ringrazio i colleghi che hanno inteso darmi fiducia – ha commentato Diaco – considero la loro scelta il riconoscimento del lavoro fatto in questi anni, in Calabria e fuori dalla nostra regione, per promuovere la SIDV ma soprattutto per diffondere le conoscenze sulle patologie di ambito vascolare.

"Come amo ripetere – ha detto ancora l’angiologo – si tratta di malattie talvolta sottovalutate o trascurate ma che invece presentano rischi notevoli se non diagnosticate a livello specialistico, curate in modo appropriato e seguite nel tempo nel caso in cui giungano a uno stadio cronico. Da questo discende anche l’importanza della prevenzione, per evitare quanto più possibile costi sociali in termini di salute e qualità della vita delle persone ma anche costi economici, che inevitabilmente si ripercuotono sul Servizio sanitario".

"Non è un caso – ha concluso Diaco – che come Società sosteniamo la campagna 'Ama le tue gambe', che proprio in questo mese di maggio consente di fissare una visita gratuita con i medici della SIDV semplicemente chiamando il numero verde 800 042 650".

Articoli correlati

+Commenti+

Ancora nessuno ha commentato questo articolo. Sii tu il primo.

lascia un commento