All'Arena dello Stretto il battesimo del 'Cilea Tarumbò Jazz Ensemble' per l'Open day del Conservatorio

Domani concerto a Reggio Calabria per la nuova formazione jazz reggina ideata e diretta dal maestro Danise, il famoso #scugnizzodeljazz: ''da ragazzino mi sono trovato davanti a un bivio: entrare nel “sistema” (la camorra a Napoli) o salvarsi. La mia salvezza è stato un pianoforte scoperto a 6 anni'

Condividi su WhatsApp

Una grande festa di jazz e di musica, domani 5 luglio 2019 alle 21:00 all’Arena dello Stretto di #Reggiocalabria.

Sul palco che si affaccia sullo Stretto è atteso un “battesimo” speciale: la prima esibizione di piazza per la neonata e promettente “ Cilea Tarumbò Jazz Ensemble”. La festa inizierà già alle 19, per l'evento legato all'Open Day del Conservatorio di Reggio Calabria.

La formazione jazz - che si esibirà alle 21 - è nata dal cuore e dalla passione musicale del maestro Vincenzo Danise, altrimenti noto come lo “scugnizzo del jazz".

Giovane, ma navigatissimo musicista e docente del Conservatorio Francesco Cilea di Reggio Calabria dal 2017, Danise ha voluto “fare un regalo al suo Sud, alla musica e ai giovani”. E così ha messo sù questo ensemble, che di certo farà molto parlare di sé.

Reggio gli ricorda tanto la sua Napoli. Il suo Sud, di cui Vincenzo conosce tutte le facce e di cui ha scelto quella migliore: la musica.


Un "padre nobile", Vincenzo Danise, la cui storia ha il sapore di una favola, ben racchiusa nell'incipit della sua Bio: "Sono nato a Napoli, a pochi passi dalla stazione Centrale. In un rione, le Case Nuove, che è stato il regno di clan feroci. Sono cresciuto nei vicoli e da ragazzino mi sono trovato, come tanti in quella zona, davanti a un bivio: entrare nel “sistema” (come è chiamata la camorra a Napoli) o salvarsi. La mia salvezza è stato un pianoforte scoperto a 6 anni".

Da qui nasce anche la storia di questo progetto, Cilea Tarumbò Jazz Ensemble.
I suoi studenti - spesso musicisti già navigati - e alcuni colleghi. Una idea ed ecco che prende vita una nuova originale realtà che domani si presenterà alla città.

Chi sono: Giovanna Scarfò, Chiara Provvidenza e Benedetta Marciano', le ottime voci.
Quindi Alfredo Verdini, notissimo percussionista reggino dall’esperienza internazionale, Gaetano Mazzitelli, drums, Roberto Aricó, un mito del basso e ancora un altrettanto famoso pianista made in Calabria, Pino Pirrotta.

A dirigere e al piano il maestro Vincenzo Danise, lo scugnizzo del jazz che ha già all'attivo concerti internazionali e premi, nonché performance con numeri primi dello swing internazionale.

Cosa sia per lui tale Combo Jazz lo dice sulla pagina fb dell'ensemble: “Cilea Tarumbò Jazz Ensemble” nasce grazie al desiderio di condivisione, collettività, e di appartenenza al territorio e per donare ai
giovani e i meno giovani del Sud, ma soprattutto agli studenti del Conservatorio “F. Cilea” di Reggio Calabria, terra di grande fermento di talenti spesso soggetti ad emigrare per cercare nuove possibilità di
realizzazioni e possibilità, una nuova realtà che possa offrire esperienze in ambito umano e musicale proiettando lo studente nel mondo della musica jazz, latin, funk etc. creando commistioni con la tradizione
jazzistica e mediterranea.  L’appartenenza all’Ensemble deve rappresentare motivo di orgoglio e soddisfazione per ogni musicista che ne faccia parte, richiede senso di autodisciplina e maturità personale, accompagnate da un comportamento serio, corretto e rispettoso nei confronti di compagni,
docenti”.

Dopo una “prima” presso l’Università della terza età di Reggio Calabria, applauditissima, ecco allora la presentazione alla città.

Non solo una esibizione. Un progetto. Un dono alla città: “Io andrò via da Reggio – ci ha detto il maestro Danise, partenopeo, giunto in fondo allo Stivale come docente al Conservatorio - ma queste professionalità, che ho avuto la fortuna e il piacere di incontrare, potranno far vivere questa idea: jazz, tradizione, Sud, musica, professionalità, futuro. C’è tutto. Auguri alla Cilea Tarumbò e a noi. E ci vediamo tutti all’Arena dello Stretto".

©Riproduzione riservata

Articoli correlati

+Commenti+

Ancora nessuno ha commentato questo articolo. Sii tu il primo.

lascia un commento