Laver Cup, il Team Europe vince per il terzo anno consecutivo malgrado l'infortunio di Nadal

Determinanti Roger Federer e Alexander Zverev. Appuntamento nel 2020 a Boston

Condividi su WhatsApp

Alexander Zverev ha realizzato il punto decisivo che ha consentito al Team Europa di vincere la terza edizione della Laver Cup per il terzo anno consecutivo, battendo con il risultato di 13-11 il Team World a Ginevra.
Tre giorni di grande tennis conclusi all'ultima gara nella quale è stato il tedesco a prevalere contro il canadese Milos Raonic con il punteggio di 6-4, 3-6, 10-4.

Nel campo nero di Ginevra Zverev è stato letteralmente inghiottito dall'ondata blu formata dai compagni di squadra che non vedevano l'ora di festeggiare con lui di fronte a 17.000 fan scatenati e assiepati al Palexpo.

L'Europa, guidata dal Capitano Bjorn Borg, ha vinto tutte e tre le edizioni della Laver Cup: a Praga due anni fa, a Chicago lo scorso anno scorso e ora a Ginevra. Nel 2020 la quarta edizione del torneo si giocherà a Boston.

"Il Team World è arrivato ancora una volta molto vicino, ma noi abbiamo vinto i punti determinanti e forse abbiamo avuto un po 'di fortuna", ha dichiarato alla fine Borg.

“Sono molto orgoglioso della mia squadra, hanno fatto un ottimo lavoro. Sono un capitano molto felice".

Il capitano del Team World John McEnroe, dal canto suo ha dichiarato: “Voglio congratularmi con il Team Europa, è stato fantastico. Ma io sono molto orgoglioso della mia squadra, i ragazzi hanno combattuto fino alla fine. Sono fantastici”.

Eppure la giornata finale era cominciata male per il Team Europe: Jack Sock e John Isner avevano sconfitto Roger Federer e Stefanos Tsitsipas (che aveva sostituito all'ultimo minuto l'infortunato Nadal) nel doppio, mentre Taylor Fritz aveva battuto Dominic Thiem portando il Team World in vantaggio per 11-7.

E' stato Roger Federer a riportare l'Europa in gioco con la vittoria su Isner, aprendo così la strada alla vittoria finale di Zverev su Raonic. La stella svizzera ha vinto con il punteggio di 6-4, 7-6.

"Non ho mai giocato in questo modo, è stato incredibile", ha dichiarato Zverev.

“È davvero speciale giocare di fronte a questi compagni di squadra che si fidano di me e al punto di affidarmi l'ultima partita. Spero di giocare questo torneo ogni anno nella mia carriera".

Un Federer molto emozionato ha reso omaggio al folto pubblico svizzero.

“Congratulazioni al Team World per tutto quello che hanno fatto in campo, non vedo l'ora che arrivi il prossimo anno per rigiocare a Boston. Abbiamo vissuto tante belle emozioni. È stata un'incredibile montagna russa". Poi i ringraziamenti: “Bjorn, sei un grande capitano" e a Rocket (Rod Laver), "Grazie per essere qui oggi. Questo torneo è ancora più speciale. È stato un sogno per me giocarlo in Svizzera”.

"Sono molto emozionato", ha dichiarato infine King Roger. “Che atmosfera, che partita. Sono entusiasta di essere stato in grado di dare ilo mio contributo alla squadra. Ovviamente mi dispiace per Rafa, costretto a ritirarsi a causa di un infortunio”.


Articoli correlati

+Commenti+

Ancora nessuno ha commentato questo articolo. Sii tu il primo.

lascia un commento