Cgil Reggio Calabria aderisce a presidio per la democrazie e la Costituzione promosso dall'Anpi

Il sindacato di Landini nell'ambito della campagna 'Cento Piazze' chiama a raccolta le forze democratiche per contrastare il disegno delle autonomie regionali differenziate e per ribadire il ripudio della guerra

Condividi su WhatsApp

La Cgil Reggio Calabria – Locri raccoglie l'appello dell'ANPI che ha chiamato a raccolta le forze democratiche del territorio per una mobilitazione che si pone l'obiettivo di contrastare il pericoloso progetto di realizzazione delle "autonomie regionali differenziate" e, pertanto, nell'ambito della propria campagna denominata "Cento Piazze", parteciperà al "Presidio per la Democrazia e la Costituzione" di sabato 19 ottobre 2019 che si terrà dalle ore 9,30 alle ore 12,00 in piazza Italia a Reggio Calabria.

La Cgil – si legge in un comunicato stampa del sindacato di Landini - sostiene la mobilitazione e invita i propri iscritti, i cittadini e le forze sane del territorio a partecipare al presidio per contrastare un disegno che renderebbe ancora più marcate ed intollerabili le disuguaglianze, già oggi esistenti, tra regioni e tra cittadini a cominciare dalla sanità e dalla scuola. Sarebbe inaccettabile assistere passivamente all'azzeramento dei diritti fondamentali previsti dalla Costituzione.

Per questi motivi, in coincidenza con l'iniziativa programmata dalla Lega di Salvini che si terrà a Roma sul tema delle "autonomie regionali differenziate", la Cgil rilancia e sostiene il presidio promosso dall'ANPI.

Sarà l''occasione per veicolare da Reggio Calabria un messaggio di forte unità al Paese e nel contempo per esprimere un NO forte e convinto alla guerra scatenata da Erdogan, ribadendo che il "ripudio della guerra" è sancito dalla nostra Costituzione.

Articoli correlati

+Commenti+

Ancora nessuno ha commentato questo articolo. Sii tu il primo.

lascia un commento