| 

Reggio Calabria - 13/07/2018

Il futuro di Piazza Garibaldi e la candidatura del Parco d’Aspromonte all'UNESCO nella due giorni organizzata dal Comitato Corso Sud e Parco

Condividi su WhatsApp

Una due giorni, organizzata dal Comitato Corso Sud e dal Parco Nazionale d’Aspromonte per sostenere la candidatura dell’ente aspromontano all'UNESCO Global Geoparks (Rete dei Geoparchi mondiali UNESCO) e fare il punto sugli scavi di Piazza Garibaldi in pieno centro storico di Reggio Calabria. E sarà proprio la piazza la location dei due incontri, venerdì 13 e sabato 14 luglio 2018, entrambi dalle 18 alle 20.

Venerdì 13 luglio, alle ore 18, presso gli “Scavi” di Piazza Garibaldi a Reggio Calabria, verrà presentato il “Primo Censimento dei siti archeologici nel Parco Nazionale dell’Aspromonte”. 

La conferenza stampa si inserisce nell’ambito della due giorni di iniziative organizzate dal “Comitato Corso Sud” e dal Parco Nazionale per sostenere la candidatura dell’Aspromonte all'UNESCO Global Geoparks (Rete dei Geoparchi mondiali UNESCO), che si concluderà sabato 14 luglio con l’evento “Scavi, una prospettiva per Reggio Calabria”.

Alla conferenza di venerdì 13 luglio parteciperanno: il Presidente del Parco dell’Aspromonte, Giuseppe Bombino, Luciano Simone (Comitato Corso Sud), Irene Calabrò (Assessore Comune Reggio Calabria), Giovanni Latella (Consigliere Delegato Comune Reggio Calabria), Sergio Tralongo (Direttore Parco dell’Aspromonte, Fabrizio Sudano (Soprintendenza Beni Culturali della Calabria), Sabrina Santagati (Responsabile Geoparco Aspromonte).

Sabato 14 si farà il punto sugli scavi. Emblematico il titolo scelto dagli organizzatori: Scavi, opportunità o degrado? Saranno presentate due proposte progettuali per la sistemazione della piazza e degli scavi, la prima della Soprintendenza, la seconda dei tecnici del Comitato Corso Sud. Atteso anche l’intervento del Comune per capire i prossimi passi dell’ente.

vedi tutti gli appuntamenti