Parlamento Europeo: 'Nove giorni al Cairo. Tortura ed omicidio di Giulio Regeni'

Cofferati, Europarlamentare PSE: 'Ancora oggi le responsabilità rimangono oscure'

E' stato presentato al Parlamento Europeo "Nove giorni al Cairo. Tortura ed omicidio di Giulio Regeni".
Si tratta del racconto dei giorni trascorsi tra la scomparsa di Giulio ed il ritrovamento del suo corpo.

Sergio Cofferati, Europarlamentare PSE gruppo S&D ha dichiarato: "Ancora oggi le responsabilità per la scomparsa, la tortura e l'omicidio di Giulio rimangono oscure. Corriamo il rischio, anche a causa di un repentino ed immotivato ripristino delle normali relazioni diplomatiche con l'Egitto, di una progressiva e silenziosa abdicazione nella ricerca della verità. Questa sarebbe una gravissima rinuncia ad un pezzo fondamentale del nostro sistema di valori e della nostra democrazia".


"Sono trascorsi 20 mesi - ha sottolineato l'ex segretario della Cgil - ed ancora è scarsa la collaborazione da parte del governo egiziano per far luce su chi ha ordinato, eseguito e successivamente coperto l'omicidio di Giulio. Inoltre, è di pochi giorni fa la notizia dell'arresto di Ibrahim Metwaly, uno degli avvocati della Commissione legale che assiste la famiglia Regeni, e delle gravi e continue intimidazioni ai danni della Commissione stessa. Così come incredibilmente scarsa è stata la solidarietà dei governi europei che ora cercano la cooperazione di Al-Sisi per bloccare i flussi di migranti, anziché porre con forza il rispetto dei diritti umani in Egitto".

"Dobbiamo continuare a chiedere che venga fatta chiarezza - ha concluso Cofferati - continuare a chiedere verità per Giulio, anche qui nel cuore delle istituzioni europee. #veritapergiulioregeni"
Tags Parlamento Europeo,Giulio Regeni,Sergio Cofferati,PSE,#veritapergiulioregeni

Articoli correlati

+Commenti+

Ancora nessuno ha commentato questo articolo. Sii tu il primo.

lascia un commento